Accedi al sito

Resta collegato

Password dimenticata?

Non hai un account? Registrati

Titino Masili vice Campione Europeo di Minimoto

Titino più forte delle avversità

9 Agosto 2018

Matteo (Titino) Masili non è una novità per il panorama motociclistico isolano, già lo scorso anno si era classificato 4° al Campionato Italiano Minimoto. Quest’anno nonostante la triste vicenda del furto della minimoto o forse proprio per reazione, ha conquistato il 2° posto sul podio del Campionato Europeo Minimoto (European Championship Mini Road Racing 2018). Congratulazioni!

Matteo arriva alla Lorenzo Motorbike Racing School Sardegna, diretta dall’ottimo Mario Cuccu, a soli 5 anni e si fa notare per il temperamento e la grinta. Il soprannome ‘Titino’ nasce proprio dalla grinta con cui rivendica il proprio stile "ti arrabbiavi perché ti dicevo" ricorda Mario Cuccu "di non spostare il culetto e tu, testardo, dicevi che TITO Rabat lo faceva".

Cinque anni di sacrifici (perché ricordiamolo, Matteo ha 10 anni), tra scuola e allenamenti, hanno portato, per ora, a questi splendidi risultati che ci rendono orgogliosi di questo piccolo grande pilota, il più giovane del Motoclub Seventyone. Quest’anno non era iniziato proprio benissimo, parte dei fondi raccolti per sostenere il percorso di Titino, sono stati rubati insieme alla minimoto con cui aveva debuttato nei circuiti internazionali e che gli aveva consentito di conquistare le prime vittorie. Poi la sorpresa, dopo una settimana, quando la minimoto viene fatta ritrovare davanti al Bar dei genitori, la conclusione di una brutta vicenda. Titino si carica e procede come un treno negli appuntamenti successivi, dopo tre gare tiratissime dove ha lottato contro avversari forti e sempre pronti a mettere le loro ruote davanti a lui, la tenacia e la grinta di Titino hanno avuto ragione, permettendogli di conquistare il 2° posto nel Campionato Europeo Minimoto. Se pensate che sia appagato dal risultato ottenuto sbagliate di grosso, attualmente è 5° nel Campionato Italiano Velocità ed è pronto per una nuova battaglia.

Tanti e tali risultati si devono soprattutto alla tenacia dei genitori di Matteo, Roberto e Mina, che si sono fatti letteralmente in quattro per permettere a Titino di poter coltivare il suo sogno a questi livelli, sopportando tanti sacrifici, perché lo sport è sacrificio non solo per chi lo pratica ma anche per chi, come i genitori, si impegnano affinché i figli siano messi in condizione di praticarlo.

Che dire? Continua così, piccolo Campione. Il Motoclub Seventyone è orgoglioso di averti tra i suoi piloti.

© MC SeventyOne ASD 2021   |   P.IVA 03559620921  C.F. 92221820928   |   Privacy   |   Cookie   |   Web Developer